Geni della creatività: vero motivo della superiorità degli Homo sapiens sui Neanderthal?

Geni della creatività: vero motivo della superiorità degli Homo sapiens sui Neanderthal?
di

Secondo un nuovo studio potrebbe essere stata proprio la creatività che ha contraddistinto l'Homo sapiens, permettendogli si dominare sulle specie come i Neanderthal e gli scimpanzé.

Secondo il Dr. Claude Robert Cloninger, professore nei dipartimenti di psichiatria e genetica alla Washington University di St. Louis, l'idea che la creatività, per l'Homo sapiens, si sia rivelato un grande vantaggio di sopravvivenza è nota da tempo negli ambienti accademici. Tuttavia è molto difficile dimostrare qualcosa del genere visto che dei Neanderthal non si sa ancora abbastanza.

"Il problema nella valutazione della creatività nelle specie estinte è che non puoi ovviamente parlare con loro" ha detto Cloninger. Per questo motivo ricercatori spagnoli e americani hanno deciso di studiare ed esaminare i geni che distinguevano gli umani dai loro lontani parenti.

In passato furono identificati ben 972 geni che regolavano tre diversi sistemi di apprendimento e della memoria nell'Homo sapiens. Reattività emotiva, quindi la capacità di formare nuclei sociali, apprendere comportamenti; autocontrollo, quindi la capacità di fissare obiettivi e cooperare con gli altri; e infine autocoscienza, ovvero la parte che si occupa del ricordo, del miglioramento dei comportamenti passati e la percezione della vita come passato, presente e futuro.

"La consapevolezza di sé è ciò che ci consente di avere un pensiero creativo divergente e originale, oltre a ciò che ci permette di essere flessibili" ha spiegato il professore Cloninger.

Tuttavia gli scimpanzé non hanno presentato completamente i geni dell'autoconsapevolezza e dell'autocontrollo che invece possiedono gli esseri umani. Al contrario, nei Neanderthal - che erano degli ottimi nuotatori - molti dei geni ma non tutti, erano presenti. "I Neanderthal erano circa a metà tra gli scimpanzé e gli esseri umani moderni, almeno per quanto riguarda il numero di geni."

In quei 972 geni, 267 si trovavano soltanto nell'Homo sapiens e sono tutti geni regolatori, ovvero quelli che aumentano o diminuiscono l'attività degli altri. Altri dei geni posseduti solamente dall'uomo moderno sono regolatori delle reti cerebrali che coinvolgono l'autocoscienza e la creatività.

Gli autori hanno fine voluto sottolineare come "non è possibile escludere la possibilità che i Neanderthal abbiano geni non presenti nell'Homo sapiens e che questi abbiano influenzato la loro personalità e capacità di apprendimento." Dunque i Neanderthal, che si estinsero per una serie di sfortunati eventi, potevano possedere un vero e proprio set di geni non ancora conosciuti.

li autori hanno notato nello studio che "non possono escludere la possibilità che i Neanderthal abbiano geni che non erano presenti in [Homo] sapiens e abbiano influenzato la loro personalità e capacità di apprendimento". In altre parole, i Neanderthal potrebbero non aver avuto gli stessi geni per la creatività e la consapevolezza di sé, ma piuttosto il proprio set di geni che non capiamo.

Quanto è interessante?
2