Il gioco di Niantic che fa guadagnare Bitcoin e la crypto de Il Signore degli Anelli

Il gioco di Niantic che fa guadagnare Bitcoin e la crypto de Il Signore degli Anelli
di

Cosa c'entrano Niantic e Il Signore degli Anelli con il settore crypto? Apparentemente nulla, ma il mondo delle criptovalute è piuttosto strano, come ben sa chi è solito informarsi spesso in merito, quindi non sorprende che in una singola giornata siano emersi questi nomi. Tuttavia, è bene fare chiarezza in merito alle varie questioni.

Il progetto Fold AR che vede coinvolta anche Niantic

Partendo da Niantic, ovvero la software house dietro il successo di Pokémon GO, a quanto pare quest'ultima sta prendendo parte a un progetto legato ai Bitcoin, stando anche a quanto riportato da The Verge e VentureBeat. Più precisamente, si fa riferimento a Fold AR, un titolo realizzato in collaborazione con la società finanziaria Fold.

Ve lo diciamo subito: si tratta di un videogioco alquanto atipico, "modellato" sulla falsariga di Pokémon GO ma non troppo. In parole povere, si cammina alla ricerca di "premi in Bitcoin", il tutto ovviamente sfruttando la realtà aumentata. Il motivo? Si mira a estendere a un pubblico più vasto il concetto di "mining" (viene generato un blocco ogni 10 minuti, quindi si cerca di rispecchiare la velocità del vero mining).

In parole povere, si sta tentando di rendere maggiormente "tangibili" i Bitcoin, nonché di far avvicinare il maggior numero di persone possibile a questo mondo. Pensate che si fa riferimento persino alla possibilità che in futuro venga rilasciato un comparto multiplayer nel contesto di questo progetto di "gamification finanziaria". Per il resto, ricordiamo che Niantic ha recentemente lanciato un programma per la creazione di app legate al Metaverso (anche il progetto Fold AR fa riferimento al Metaverso), nonché che la software house dietro Pokémon GO sta raccogliendo investimenti non di poco conto per questa tipologia di progetti.

La fine della crypto JRR Token, che violava il copyright de Il Signore degli Anelli

In ogni caso, un'altra notizia legata al mondo crypto ha fatto il giro del Web nella giornata del 23 novembre 2021. Infatti, stando anche a quanto riportato da ArsTechnica, è stata decretata la fine della criptovaluta JRR Token. Infatti, quest'ultimo progetto, che stava attirando l'attenzione dei fan de Il Signore degli Anelli anche per via dei continui "riferimenti" alla trilogia colossal fantasy (tra anelli e "personaggi" somiglianti a Gandalf), violava il copyright di Tolkien.

Chi gestisce i diritti delle varie opere aveva infatti presentato un reclamo presso la World Intellectual Property Organization (WIPO). Il creatore del progetto JRR Token ha provato a difendersi, sostenendo che "token" veniva utilizzato come termine generico, ma alla fine la WIPO ha decretato che si tratta di una violazione del copyright. In questo contesto, sono state interrotte tutte le attività legate a JRR Token.

Quanto è interessante?
3
Il gioco di Niantic che fa guadagnare Bitcoin e la crypto de Il Signore degli Anelli