Giudice ordina ad Apple di aiutare l'FBI ad accedere all'iPhone del killer di San Bernardino

di

Apple si è sempre rifiutata di permettere alle autorità di accedere ai propri dispositivi. Tuttavia, a seguito dell'assalto di San Bernardino dello scorso 2 Dicembre, che ha portato alla morte di quattordici persone, l'FBI ha chiesto espressamente alla Mela di poter analizzare l'iPhone bloccato del killer.

L'Associated Press riporta che un magistrato degli Stati Uniti ha ordinato alla Mela di aiutare l'FBI a trovare un modo per rompere la crittografia del telefono, in modo tale da dare una svolta alle indagini. Secondo NBC News, il modello in questione sarebbe un iPhone 5c, ma la società di Tim Cook ha già precisato che su iOS 8 non c'è alcun modo per bypassare il codice di protezione su un telefono bloccato.
Anche un altro giudice, per un caso parallelo, ha ordinato ad Apple lo sblocco di un iPhone, ma la posizione della Mela è rimasta la stessa.
Apple, come altre aziende che operano nel settore tecnologico, è convinta del fatto che la privacy degli utenti debba essere messa in primo piano anche in casi estremi, e ciò è dimostrato dal fatto che non è presente alcun tipo di backdoor in iOS.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0