Da Giugno la Polizia avrà in dotazione la pistola elettrica

Da Giugno la Polizia avrà in dotazione la pistola elettrica
di

Lo scorso anno abbiamo parlato delle numerose polemiche scatenate a seguito dell'inizio della sperimentazione elettrica. Il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso di una convention del proprio partito tenuta nel Lazio, ha annunciato che da giugno le forze dell'ordine avranno in dotazione il taser.

La decisione arriva al termine di alcuni mesi si sperimentazione in dodici città italiane (Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia, Genova e Brindisi), che evidentemente hanno convinto il Viminale ad estenderne l'utilizzo. Durante l'anno di test infatti non sono stati registrati incidenti di rilievo.

Salvini, come riferisce Fanpage, però non ha diffuso molte indicazioni su quando il taser arriverà nelle caserme, ma nel frattempo è già facile prevedere mobilitazioni e proteste nei confronti del discusso provvedimento che è stato accompagnato, nei cinque anni che hanno portato al via libera definitivo, da non pochi malumori.

Alfredo Luzi, direttore del Centro Nazionale di Specializzazione e Perfezionamento nel Tiro, parlando con Mediaset ha affermato che il taser rappresenta una "validissima alternativa all’utilizzo delle armi già in dotazione. Incide tantissimo sul comportamento di un malintenzionato e anche il poliziotto si sente più sicuro”.

Il protocollo consente l'utilizzo "dopo un primo e un secondo avvertimento, se il malvivente continua nel suo atteggiamento di aggressività e pericolosità, si potrà procedere con lo sparo con il fine di inibire qualsiasi aggressione”.

Quanto è interessante?
7