Gli anelli di Saturno tra luce ed ombra in uno scatto di Cassini

di

Questa settimana la NASA vuole ricordare nuovamente la sonda spaziale Cassini, l'unica nella storia spaziale ad aver esplorato in lungo e in largo Saturno e i suoi satelliti, orbitando nel sistema del pianeta degli anelli per 13 lunghi anni. La foto di cui vi stiamo parlato è visibile in fondo alla news.

Lo scatto dell'orbiter risale al 5 novembre 2006 e ritrae gli anelli di Saturno, piccole particelle di diversa grandezza composte per lo più da acqua ghiacciata che orbitano attorno al gigantesco pianeta gassoso. L'immensa ombra del pianeta divide a metà l'intero scatto, che mostra gli anelli illuminati dalla luce del Sole solo nella parte bassa.

La sonda spaziale ha terminato la sua missione il 15 settembre 2017, quando si è definitivamente disintegrata sull'atmosfera del pianeta per volontà stessa dell'agenzia spaziale americana, così che il suo relitto senza energia non potesse contaminare gli importanti satelliti come Titano ed Encelado. Infatti questi avrebbero tutte le caratteristiche chimiche necessarie per lo sviluppo della vita ed un qualsiasi batterio terrestre eventualmente portato da Cassini potrebbe compromettere le future esplorazioni.

Per chi avesse saltato le tappe più importanti del viaggio di Cassini, vi consigliamo la lettura del suo ultimo bacio a Titano, dell'importanza del mondo acquatico sotto la crosta ghiacciata di Encelado, della particolare illusione ottica generata sui suoi anelli, la decisione della NASA di distruggere la sonda, un piccolo riassunto delle scoperte più rilevanti e i suoi ultimi istanti di vita.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
10
Gli anelli di Saturno tra luce ed ombra in uno scatto di Cassini