Gli astronomi stanno osservando la morte di una galassia

Gli astronomi stanno osservando la morte di una galassia
di

La Australian National University e l'agenzia governativa CSIRO sono riusciti ad assistere, con un livello di dettaglio mai raggiunto prima, alla lenta morte di una galassia vicina alla Via Lattea. Scopriamo come è stato possibile.

La galassia, la Piccola Nube di Magellano (Small Magellan Cloud, SMC), sta a poco a poco ed in maniera graduale perdendo la sua capacità di formare stelle al suo interno. Questo nuovo studio utilizza le immagini scattate con il radiotelescopio SKA Pathfinder australiano della CSIRO.

La ricercatrice principale, Naomi McClure-Griffiths, ha affermato che le caratteristiche delle immagini radio erano tre volte più dettagliate delle precedenti riguardanti la SMC, il che ha permesso al team di sondare le interazioni tra la piccola galassia e lo spazio circostante con maggiore accuratezza.

Il professor McClure-Griffiths della Research School of Astronomy and Astrophysics dell'università australiana ha commentato: "Siamo stati in grado di osservare un potente deflusso di gas idrogeno dalla piccola nube di Magellano. L'implicazione è che la galassia potrebbe alla fine smettere di essere in grado di formare nuove stelle se perde tutto il suo gas.Le galassie che smettono di formare stelle svaniscono gradualmente nell'oblio.E 'una sorta di morte lenta per una galassia se perde tutto il suo gas".

Il professor McClure-Griffiths ha detto che la scoperta ha fornito la prima chiara misurazione, ottenuta tramite osservazione, della quantità di massa persa da una galassia nana e che il risultato è importante perché fornisce una possibile spiegazione per la grande quantità di concentrazioni gassose che circonda la Via Lattea. Secondo il professore, la Piccola Nube è destinata a scomparire un giorno: "Alla fine, la Piccola Nube di Magellano sarà probabilmente inghiottita dalla nostra Via Lattea".

Per quanto riguarda le potenzialità del telescopio adoperato, il dott. David McConnell spiega: "Il telescopio ha coperto l'intera galassia SMC in un singolo colpo e fotografato il suo gas idrogeno con dettagli senza precedenti. Pathfinder continuerà a realizzare immagini all'avanguardia per catturare l'idrogeno presente nella nostra Via Lattea e nelle Nubi di Magellano, fornendo una piena comprensione di come questo sistema si unirà con la nostra galassia".

Se siete interessati ad altre informazioni e incredibili immagini delle Nubi di Magellano, vi rimandiamo alla recente news su di una passata collisione tra le due galassie.

Nell'immagine di copertina, Il radiotelescopio SKA Pathfinder australiano della CSIRO.

Crediti immagine: CSIRO

FONTE: phys
Quanto è interessante?
9

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!