di

Protagoniste anche le aziende tech durante il Super Bowl, l'evento sportivo che, come sempre, ha fuso competizione e intrattenimento, soprattutto grazie agli spot originali mostrati durante gli intervalli. Amazon ci diverte con tutti i progetti "FAIL" di Amazon, mentre Microsoft commuove con lo spot del suo controller adattivo.

Non solo l'intelligente partner tra Hulu e l'uovo che è diventata una star di Instagram, per sensibilizzare il pubblico su un problema come quello dei disturbi mentali e lo stress da social —di cui vi abbiamo già parlato qua. Ma anche una sfilza di altri spot di grandissimo pregio, in grado di far divertire, come commuovere.

"Se tutti possono giocare, vinciamo tutti": probabilmente lo spot più emozionante tra quelli mostrati ieri durante il Super Bowl, Microsoft ha pubblicizzato il suo controller adattivo per Xbox One, il controller pensato per chi ha esigenze speciali, e lo ha fatto proprio celebrando i giovanissimi giocatori che ora possono giocare allo stesso livello dei loro amici.

Amazon punta, invece, a farci ridere mostrandoci tutti i progetti fallimentari legati ad Alexa: montarlo su uno spazzolino? Non una buona idea. Creare un collare con assistente vocale per cani? Pessima idea, davvero pessima, come testimonia la frustrazione provata da Harrison Ford nel vedere, attonito, come il suo cane abbia ordinato diverse quintalate di cibo per cani senza il suo permesso.

Google, invece, mostra come la tecnologia, e in particolare il suo traduttore simultaneo, possa accorciare le distanze tra le persone e le culture diverse.

Quanto è interessante?
5