Google applica sanzioni in Bielorussia: colpito download app da Play Store

Google applica sanzioni in Bielorussia: colpito download app da Play Store
di

Le sanzioni applicate da Google contro la Russia all’interno del Play Store diventano più aspre per gli alleati del Cremlino: il colosso di Mountain View ha annunciato indirettamente il blocco al download e agli aggiornamenti delle applicazioni Android a pagamento, impedendo così agli sviluppatori russi di ricevere ricompense per i loro sforzi.

Questa novità è stata resa nota in maniera piuttosto silenziosa aggiornando la guida alla fatturazione di Google Play relativa alla Russia, includendoci la Bielorussia come altra parte sanzionata. Il testo, pertanto, ora riporta quanto segue: “Come parte dei nostri sforzi di conformità, Google Play sta bloccando il download di app a pagamento e gli aggiornamenti alle app a pagamento in Russia e Bielorussia”. C’è però una differenza importante rispetto ai limiti posti al paese guidato da Vladimir Putin: acquisti in-app e abbonamenti all’interno di app a costo zero non sono ancora stati bloccati.

Per il resto, esattamente come nel caso dei russi, i cittadini bielorussi potranno scaricare e aggiornare app gratuite dal Play Store. Al contempo, editori e sviluppatori che forniscono servizi critici o informazioni chiave sono incoraggiati a offrire le loro app gratuitamente o a rimuovere gli abbonamenti mentre queste sanzioni resteranno attive. L’obiettivo di questa mossa è, con ogni probabilità, quello di conformarsi alle sanzioni statunitensi.

In Italia intanto c’è un nuovo allarme per applicazioni che rubano le credenziali Facebook.

FONTE: Google
Quanto è interessante?
2