Google avvierà partnership con Jio: in arrivo smartphone Google entry-level

Google avvierà partnership con Jio: in arrivo smartphone Google entry-level
di

Google a quanto pare ha intenzione di muoversi nel mondo degli smartphone entry-level: mentre i tecnici continuano i lavori su Google Pixel 5a, di cui recentemente sono trapelate le specifiche tecniche, il colosso di Mountain View sta pensando a un dispositivo mobile di fascia bassa assieme alla società Jio.

Alla luce di quanto scritto anche dai colleghi di Gizchina, sarebbe stato lo stesso CEO Sundar Pichai a dichiarare nel corso di un incontro virtuale con giornalisti della regione Asia-Pacifico che Big G “sta lavorando con Jio per lanciare uno smartphone a basso costo”, senza rivelarne però data di presentazione, di lancio sul mercato e annesso prezzo.

Per chi non lo sapesse, Jio è una società indiana che opera nel settore delle telecomunicazioni sin dal 2007. Conoscendo questo dettaglio, è possibile ora capire due informazioni fondamentali: prima di tutto, questo fantomatico smartphone di fascia bassa con ogni probabilità non giungerà sul mercato occidentale ma solo in India e paesi della regione dove opera Jio; secondo, la società statunitense probabilmente vuole sfidare OnePlus sul terreno del mercato indiano, dove Pete Lau ha già delle radici ben solide – basti vedere il caso dello smartphone da gaming OnePlus 9R.

L’affare tra Google e Jio in realtà ha visto i primi passi nel 2020 con l’acquisizione del 7,7% dell’operatore telefonico da parte di Big G, per un totale di 465 milioni di Dollari su ben 10 miliardi di Dollari dedicati al “Google India Digital Fund” annunciato nel luglio 2020. L’obiettivo è quello di accelerare l’applicazione delle tecnologie d’ultima generazione in India nel corso dei prossimi cinque-sette anni.

In altre parole, il mercato indiano è ritenuto ancora oggi dalle grandi aziende del settore tech e non solo un terreno tanto fondamentale quanto lo era tra 1500 e 1900. La mossa di Google è certamente la prima di tante che vedremo nei prossimi anni, sarà interessante comprendere se ci saranno alcune peculiari implicazioni di tali movimenti sul mercato occidentale.

Restando sul tema Google, l’azienda recentemente ha rilasciato Fuchsia OS su Google Nest Hub, facendo così debuttare il nuovo sistema operativo che in futuro potrebbe sostituire Android.

FONTE: Gizchina
Quanto è interessante?
1