Google blocca i cookie di terze parti da Chrome: in arrivo una nuova rivoluzione

Google blocca i cookie di terze parti da Chrome: in arrivo una nuova rivoluzione
di

Google ha annunciato che eliminerà gradualmente uno dei principali strumenti che consente alle aziende di tracciare gli utenti sul web: i cookie. In un post pubblicato sul blog, la società di Mountain View ha spiegato che interromperà il supporto ai cookie di terze parti in Chrome nei prossimi due anni.

L'annuncio di Google arriva dopo che anche i concorrenti hanno adottato strategia simile, e sarà sicuramente accolto favorevolmente dai difensori della privacy in quanto Chrome è tutt'oggi il browser più utilizzato a livello mondiale.

I cookie di terze parti, che favoriscono il tracciamento della navigazione di un utente dopo aver ad esempio cliccato su una pubblicità o a seguito della visita ad un determinato sito, saranno inglobati nella Privacy Sandbox di Chrome, che porterà ad una riduzione significativa della condivisione dei dati degli utenti. Di fatto, la maggior parte delle informazioni sulla cronologia di navigazione e simili resteranno in locale.

La notizia sarà accolta favorevolmente dagli utenti, mentre potrebbe rappresentare una brutta sorpresa per gli inserzionisti. La società però afferma di voler garantire la privacy degli utenti, senza intaccare il settore pubblicitario: le aziende infatti potranno continuare a taggare gli utenti con i "cookie di prime parti", ma Google ha già spiegato di essere al lavoro per trovare qualche altra alternativa valida.

In molti però osservano che, nel frattempo, i dati già raccolti dai giganti del web diventeranno ancora più preziosi per gli inserzionisti.

FONTE: mashable
Quanto è interessante?
5