Google cambia il Play Store: app, film e giochi si acquistano in contanti

di

Google cambia il modo attraverso cui sarà possibile acquistare applicazioni e contenuti dal Play Store. Il gigante del web continua nella sua strategia di facilitare i pagamenti per le app e di acquisti in-app, che potranno essere effettuati tramite denaro contante.

Al Google I/O infatti è stata annunciata una nuova opzione, disponibile in Messico e Giappone almeno inizialmente, battezzata "operazioni in sospeso" e che di fatto consente di acquistare un'applicazione tramite contanti. Il funzionamento è molto semplice: coloro che intendono accedere a questa nuova opzione non dovranno fare altro che mostrare al cassiere il codice della transazione entro un tempo stabilito.

Se tutto dovesse andare per il verso giusto, i pagamenti saranno processati in meno di dieci minuti, ma Google sottolinea che in alcune circostanze potrebbero volerci fino a 48 ore. La transazioni effettuate tramite questo metodo di pagamento non potranno essere rimborsate, contrariamente rispetto a quanto avviene con quelle effettuate con carta di credito o di debito.

La scelta di puntare sui mercati emergenti è da imputare al fatto che in determinate nazioni il denaro digitale ancora non è molto popolare, ma si tratta di un'opzione che potrebbe sicuramente rivelarsi utile anche in altre nazioni. Al momento non è noto se e quando vedrà la luce altrove.

Una novità senza dubbio interessante, che arriva a 24 ore dalla presentazione del nuovo Android Q, la cui beta è già cominciata.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2