Google Chrome: addio a Flash Player entro fine anno

di
Il progressivo abbandono di Adobe Flash Player continua ad andare avanti e anche Google, per favorire l’utilizzo del protocollo HTML 5, disattiverà di default lo standard sulla maggior parte di siti.

La scelta è dovuta ai sempre maggiori problemi di sicurezza del Flash, che molto spesso è stato utilizzato per far funzionale codice malevolo sulle macchine di ignari utenti. Dal quarto trimestre del 2016 tuttavia Chrome renderà attivo di default lo standard solo per i 10 siti più importanti che utilizzano ancora questo plug-in, per una lista che sarà aggiornata annualmente. Tra questi troviamo siti come Facebook, Amazon e YouTube, tanto per citare i più famosi, che saranno abilitati per l’utilizzo del Flash senza l’intervento dell’utente. In tutti gli altri casi, Flash Player potrà comunque essere utilizzato ma dopo il consenso da parte dell’utilizzatore. Ad ogni modo, nel caso in cui un sito offra la possibilità di sfruttare l’HTML 5, questo sarà comunque utilizzato di default, con il Flash Player messo sempre più in disparte ormai.