Google Chrome consumerà meno RAM, ma sarà più veloce

Google Chrome consumerà meno RAM, ma sarà più veloce
di

Secondo un nuovo rapporto pubblicato da Windows Latest, Google sarebbe al lavoro su un nuovo aggiornamento per Google Chrome che limiterà in maniera importante l’utilizzo di RAM utilizzata dal browser, migliorando però al contempo le prestazioni.

La compagnia americana, nello specifico, starebbe lavorando per portare il supporto al “PartitionAlloc-everywhere” su Windows 10, Android, Linux e probabilmente anche per altre piattaforme.

L’implementazione del “PartitionAlloc-everywhere” consentirà al browser di avviarsi più rapidamente, caricare le pagine più velocemente ed offrire una migliore gestione delle risorse di sistema, che quindi si tradurrà in un utilizzo minore di RAM.

Google avrebbe iniziato i lavori lo scorso anno, ed una prima beta è già disponibile per gli utenti sul canale beta per Android e Windows. Big G però punterebbe a portarla anche su Linux, dove però l’implementazione si è dimostrata essere più difficoltosa.

Su Android, i primi test condotti sulla versione beta hanno portato ad un miglioramento dell’utilizzo della memoria, oltre che delle prestazioni e della stabilità quando si utilizza Chrome sui dispositivi mobili.

Secondo le indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, Google Chrome supporterà anche Face ID e Touch ID su iOS, per proteggere la privacy degli utenti. Di recente, inoltre, Google ha interrotto il supporto anche per alcuni processori, su cui Chrome non girerà più.

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
4