Google Chrome potrebbe introdurre una modalità risparmio energetico per i siti Web

Google Chrome potrebbe introdurre una modalità risparmio energetico per i siti Web
di

Google Chrome è sempre stato al centro di "polemiche" riguardanti i suoi consumi, tanto da diventare, nel corso degli anni, una sorta di "meme" per via del suo utilizzo della RAM. Tuttavia, ultimamente l'azienda di Mountain View sta provando a risollevare la situazione sotto vari punti di vista.

In particolare, stando anche a quanto riportato da SlashGear, presto il browser di BigG potrebbe garantire ai siti Web la possibilità di entrare in una sorta di modalità legata al risparmio energetico. Non sono infatti rare le "lamentele" di chi usa Chrome su laptop, dato che il programma dell'azienda di Mountain View ha notoriamente un certo impatto in termini di autonomia.

È proprio qui che Google vuole lavorare, perlomeno stando alle ultime indiscrezioni. Infatti, si vocifera che il colosso di Mountain View stia cercando di limitare l'impatto dei siti Web sulla batteria dei computer portatili. In che modo? Andando ad agire sui componenti "pesanti" visualizzati dai siti Web (chi ha detto Javascript?). In ogni caso, non è ancora chiaro in che modo l'azienda di Sundar Pichai abbia intenzione di convincere i gestori dei siti Web ad adottare una la modalità per il risparmio energetico.

Sembra che le intenzioni di Google prevedano anche una maggiore possibilità per l'utente di gestire i processi in background derivanti dalle pagine Web aperte, ma per il momento si tratta solamente di indiscrezioni. Staremo a vedere: potrebbero esserci sviluppi interessanti in futuro.

FONTE: SlashGear
Quanto è interessante?
2
Google Chrome potrebbe introdurre una modalità risparmio energetico per i siti Web