Google: corretto avvisare gli ospiti della presenza di smart speaker in casa

Google: corretto avvisare gli ospiti della presenza di smart speaker in casa
di

Rick Osterloh, nel corso del keynote Google di ieri pomeriggio, ha affermato che le persone dovrebbero avvisare i loro ospiti se hanno degli altoparlanti intelligenti attivi in casa. La dichiarazione è passata quasi inosservata, ma fornisce degli spunti di discussione interessanti.

Gli assistenti vocali come Google Home ed Amazon Echo infatti funzionano ascoltando ciò che viene detto dagli utenti per rispondere tempestivamente quando vengono chiamati in casa.

Alla domanda se i proprietari di casa debbano rendere gli ospiti consapevoli che la tecnologia potrebbe intercettarli, il vice presidente senior per i dispositivi Google ha affermato: "accidenti, non ci ho mai pensato. Lo farei quando qualcuno entra a casa mia, ma credo che debbano farlo autonomamente gli stessi prodotti".

Osterloh ha ad esempio portato l'esempio delle telecamere della linea Nest, in cui si accende una luce a LED quando stanno registrando l'audio, il che è abbastanza difficile da ignorare. E' improbabile però immaginare uno scenario in cui i proprietari di casa avvisano tutti gli ospiti della presenza di uno smart speaker, soprattutto alla luce della crescente diffusione dei prodotti che ormai sono praticamente onnipresenti in quasi tutte le case anche grazie ai prezzi accessibili.

Nella giornata di ieri Google ha presentato i nuovi Pixel 4 e la rinnovata gamma di dispositivi Nest.

FONTE: BBC
Quanto è interessante?
4