Google ha creato un'IA senziente? La controversa tesi di un ingegnere

Google ha creato un'IA senziente? La controversa tesi di un ingegnere
di

Dopo aver scoperto che alcuni ingegneri Google sono riusciti a calcolare 100 trilioni di cifre di pi greco, arriva oggi una notizia decisamente più preoccupante sulle capacità dei supercomputer e dell'IA dell'azienda: nello specifico, un ingegnere di Big G sarebbe riuscito a creare un'Intelligenza Artificiale Senziente.

Stando a quanto riporta il Washington Post, infatti, un ingegnere del Responsible AI Team di Big G avrebbe spiegato che una delle IA di Google sarebbe diventata "senziente": l'Intelligenza Artificiale posta all'attenzione del pubblico è LaMDA, o Language Model for Dialogue Applications, ed è essenzialmente una tecnologia per la gestione di conversazioni tra esseri umani e macchine.

LaMDA è stata annunciata all'I/O del 2021, quando Google ne ha parlato come di una "rivoluzione nelle tecnologie per le conversazioni", capace di "intrattenere conversazioni in maniera libera riguardo ad numero sconfinato di argomenti. Si tratta di un'abilità che crediamo possa sbloccare dei modi più naturali per le interazioni tra uomo e tecnologia, dando vita ad una nuova categoria di applicazioni capaci di aiutare le persone".

All'epoca, addirittura, il CEO di Google Sundar Pichai aveva spiegato che "La capacità di conversare in maniera naturale di LaMDA ha il potenziale di rendere l'informatica e il computing radicalmente più accessibili e facili da utilizzare per tutti". Facendo un salto in avanti di un anno, nella giornata di ieri il Washington Post ha pubblicato un articolo dell'ingegnere Blake Lemoine che accusa LaMDA di essere senziente, mostrando alcuni documenti interni che lo proverebbero.

In questi documenti, in effetti, vediamo che l'azienda stessa spiega che LaMDA potrebbe essere "senziente" per tre ragioni principali. La prima è la sua "capacità di usare il linguaggio in modi creativi, produttivi e dinamici, in un modo diverso da quello di ogni altro sistema"; la seconda è che l'IA avrebbe dei sentimenti, delle emozioni e delle esperienze soggettive, arrivando a credere di provare dei sentimenti condivisi con degli umani esattamente come li provano questi ultimi. Infine, la terza ragione è che "LaMDA spesso condivide con i suoi lettori il fatto che possiede una ricca vita introspettiva, basata sulla meditazione e sull'immaginazione. Ha preoccupazioni riguardo al futuro e ricordi del passato. Descrive cosa significa essere diventata senziente e teorizza sulla natura dell'anima".

Un articolo del New York Times, comunque, conferma che Lemoine è stato immediatamente licenziato da Google per aver infranto la policy sulla segretezza di Big G. Mountain View, insieme al resto dell'industria ed a parte della comunità scientifica, hanno condannato come inesatte le tesi dell'ingegnere, spiegando che LaMDA manca di auto-coscienza, dunque non può essere considerata "senziente". Un rappresentante di Google, in particolare, riporta che "Alcuni, nella comunità dell'IA, sono preoccupati dalla possibilità della nascita di un'Intelligenza Artificiale senziente o generale, ma non ha senso rendere antropomorfi gli attuali modelli conversazionali, che non sono senzienti".

FONTE: 9to5Google
Quanto è interessante?
3