Google dichiara bancarotta in Russia: il Governo ha sequestrato il conto bancario

Google dichiara bancarotta in Russia: il Governo ha sequestrato il conto bancario
di

Google ha annunciato di aver dichiarato bancarotta in Russia dopo che il Governo locale ha sequestrato il suo conto bancario locale. Questa decisione dell’esecutivo, spiega il motore di ricerca, ha impedito il continuo delle operazioni presso l’ufficio locale.

Il sequestro del conto bancario di Google Russia da parte delle autorità russe ha reso insostenibile il funzionamento del nostro ufficio in Russia, inclusa l’assunzione e il pagamento di dipendenti con sede in Russia, il pagamento di fornitori e l’adempimento di altri obblighi finanziari”, ha affermato un portavoce di Google in una nota a Mashable. “Google Russia ha pubblicato un avviso in cui ha evidenziato le sue intenzioni di dichiarare bancarotta. Le persone in Russia che si affidano ai nostri servizi per accedere a informazioni di qualità e servizi gratuiti come Ricerca, YouTube, Gmail, Maps, Android e Play potranno continuare ad utilizzarli. “

La decisione del governo russo potrebbe essere vista da molti come una ritorsione verso Google. Come noto, subito dopo l’invasione della Russia Big G aveva messo in campo una serie di misure per bloccare la propaganda: ad esempio YouTube ha staccato la spina ai media russi a livello mondiale, ed in risposta a ciò la Russia aveva bloccato Google News in quanto reo secondo i dirigenti di aver diffuso informazioni false sulla guerra in corso in Ucraina.

Quanto è interessante?
5