Google difende la sicurezza di Android

di

Google ha rilasciato il rapporto annuale relativo alla sicurezza del proprio sistema operativo, l'Android Security State of the Union 2014. Il gigante del web ha rivelato che l'anno appena concluso è stato molto difficile in termini di sicurezza di Android, ma gli ingegneri hanno lavorato duramente per rendere quanto più possibile puliti i dispositivi su cui è presente l'OS.

Nel documento si legge che Google Play conduce oltre 200 milioni di scansioni di sicurezza al giorno sui dispositivi, ma ciò non rende totalmente immuni i tablet e smartphone da attacchi di malware, anche se è molto remoto che possa accadere.
Google afferma che lo scorso anno meno dell'1% dei dispositivi Android hanno installato PHA (un'applicazione dannosa), una cifra che scende allo 0,15% se si conta il Play Store. I numeri sono comunque in miglioramento e tra il primo trimestre del 2014 e l'ultimo, gli attacchi sono diminuiti di oltre il 50%. L'anno scorso, inoltre, oltre 25.000 applicazioni presenti nel Play Store sono state aggiornate dagli sviluppatori dopo che questi hanno ricevuto qualche avviso di sicurezza.
Siamo determinati a rendere Android un ecosistema sicuro per gli utenti e gli sviluppatori. Ecco perchè abbiamo sviluppato Android in questo modo, con diversi livelli di sicurezza sia nella stessa piattaforma che nei nostri servizi. Oltre alle protezioni tradizionali come la crittografia e le applicazioni sandox, abbiamo usato anche altri sistemi (sia manuali che tradizionali) per proteggere il nostro sistema operativo e renderlo immune da malware, truffe, frodi e phishing. Android utilizza i dati in tempo reale per migliorare la sicurezza attraverso una combinazione di prodotti affidabili come Google Play e Verify App. E, poiché siamo una piattaforma aperta, utilizziamo anche ricerche di terze parti per rendere più sicuro Android” si legge nel rapporto. 

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0