Google Domains esce finalmente da una beta lunga sette anni: disponibile anche in Italia

Google Domains esce finalmente da una beta lunga sette anni: disponibile anche in Italia
di

Pare che Google abbia deciso di investire molto nei suoi servizi web: dopo l'acquisto da record di Mandiant per 5,4 miliardi di Dollari, infatti, Big G ha finalmente deciso di far uscire dalla beta Google Domains, il servizio di gestione dei domini web proprietario del colosso di Mountain View.

Nulla di strano, se non che la beta di Google Domains è durata sette anni, al punto che in molti ormai credevano che il servizio non avrebbe mai visto una release definitiva e sarebbe finito presto nell'oblio dei servizi Google dimenticati insieme a Google+. Come un fulmine a ciel sereno, nella giornata di oggi Big G ha annunciato che la prima versione pubblica di Google Domains è disponibile in 26 Paesi, tra i quali figura anche l'Italia.

Google ha anche specificato che Domains vuole essere la tecnologia perfetta per chi intende realizzare e gestire il proprio sito web, e che la beta è durata così a lungo perché l'azienda ha voluto sviluppare numerosi tool per rendere la gestione delle piattaforme online tramite il servizio quanto più semplice e immediata possibile, sia per gli utenti senza esperienza nel campo che per chi invece decide di affidarsi al servizio di Mountain View da professionista.

Al momento, Google Domains contiene 300 domini web, da ".app" a ".xyz", e presenta un'integrazione quasi totale con Google Search e Maps, in modo da rendere più semplice la cura della presenza online soprattutto per i piccoli business, che possono utilizzare il servizio per farsi trovare più facilmente in rete.

Inoltre, in campo di sicurezza informatica, Google ha implementato la tecnologia DNSSEC, che può essere attivata con pochi click e che garantisce una copertura quasi totale dagli attacchi DDoS. Intanto, comunque, il prossimo servizio dismesso da Google potrebbe essere Hangouts, che dovrebbe essere integrato definitivamente in Google Chat a breve.

FONTE: SlashGear
Quanto è interessante?
1