Google dona 775.000 a favore della diversità nel settore hi-tech

di

Secondo il Wall Street Journal, Google avrebbe donato 775 mila Dollari in sovvenzioni a Code2040, un'associazione no-profit che mira ad espandere la diversità nel mondo della tecnologia. Grazie a questa somma di denaro, l'organizzazione lancerà programmi di formazione gratuiti per oltre 5.000 studenti di colore o latini d'ingegneria, ma espanderà la propria presenza anche in tre nuove città.

Il nome di questo gruppo, Code2040, deriva da una ricerca secondo cui nel giro di 25 anni le attuali minoranze etniche rappresenteranno la maggioranza dei cittadini americani. Di recente molte associazioni hanno effettuato donazioni: in totale sono stati raccolti 4 milioni di Dollari grazie alla Knight Foundation, Marc Anderseen ed Airbnb. Grazie a questo programma oltre cinquanta persone sono state assunte da aziende tecnologiche, tra cui LinkedIn, Jawbone e Facebook. L'amministratore delegato e co-fondatore di Code2040, Laura Weidman Powers, ai microfoni del Wall Street Journal ha affermato che “uno dei motivi per cui vi è questa lacuna tra gli ingegneri bianchi e quelli latini o di colore è che questi ultimi hanno a disposizione meno risorse e conoscenze in merito a ciò di cui hanno bisogno per ottenere posti di lavoro nel settore hi-tech. Il progresso intorno a ciò, soprattutto nell'ultimo anno, è stato enorme, e spero che aumenti ulteriormente, come la consapevolezza di capire ciò che funziona e ciò che non va”.
Oltre a Google, anche Intel ha promesso di investire 300 milioni di Dollari nei prossimi cinque anni a favore della diversità nel settore tecnologico. Attualmente il personale di Google è composto dal 70% di impiegati di sesso maschile ed il 60% di dipendenti bianchi, ma nel giro di qualche anno la situazione potrebbe cambiare anche grazie alle sovvenzioni versate a favore di Code2040, che dimostrano come Big G stia cercando di modificare queste statistiche. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0