Google contro fake news sui vaccini: nasce fondo da 3 milioni di dollari per il debunking

Google contro fake news sui vaccini: nasce fondo da 3 milioni di dollari per il debunking
di

La lotta contro le fake news riguardanti i vaccini COVID-19 diffuse online continua inesorabile con provvedimenti di vario tipo e da aziende diverse: dopo le misure prese a inizio dicembre da Facebook, ora anche Google ha deciso a modo suo di combattere la loro diffusione, dando vita a un fondo da 3 milioni di dollari per sostenere i debunker.

L’annuncio è giunto direttamente tramite il blog ufficiale del colosso di Mountain View, dove troviamo scritto che Google News Initiative ha deciso di finanziare tramite il COVID-19 Vaccine Counter-Misinformation Open Fund – che ora ha anche un sito ufficiale – i progetti che hanno come obiettivo la confutazione delle fake news in tema vaccinazione.

Quali sono i requisiti? In realtà non molti: ogni realtà che da tempo risulta attiva nel campo del fact checking e del debunking e/o che si avvale della collaborazione con giornalisti e fact checker verificati può godere del supporto di Big G nel lavoro in questione. Il fondo rimane dunque globale e aperto a testate giornalistiche di ogni dimensione, serve solo una comprovata esperienza nel campo.

Come spiegato da Alexios Mantzarlis, leader del team News and Information Credibility del Google News Lab, “L'incertezza e la natura in via di sviluppo della pandemia di coronavirus continuano a generare relativa disinformazione. I fact-checker hanno lavorato duramente per smascherare le falsità online, con quasi 10.000 fact check sulla pandemia attualmente presenti nei nostri prodotti. Il lancio globale dei vaccini COVID-19 sta esacerbando un problema perenne di disinformazione sull'immunizzazione. Per sostenere ulteriori sforzi di smascheramento, Google News Initiative sta lanciando un Fondo aperto contro la disinformazione del vaccino COVID-19 del valore di 3 milioni di dollari”.

A sostenere e controllare le testate giornalistiche che verranno accettate tra le realtà che beneficeranno del fondo sarà un gruppo di giudici selezionati da Google stessa, di cui fanno parte docenti, giornalisti, ricercatori, scienziati, rappresentanti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e direttori di reti di fact-checking internazionale.

Anche Twitter ha deciso di agire contro la disinformazione, non solo in materia di vaccini ma anche politica, come dimostrano le ultime misure prese dalla piattaforma di Jack Dorsey.

FONTE: Google
Quanto è interessante?
4