Con Google Foto le foto prenderanno vita grazie all'intelligenza artificiale

Con Google Foto le foto prenderanno vita grazie all'intelligenza artificiale
di

Nel corso dell'I/O, Google ha mostrato un'interessante novità anche per Google Foto. L'applicazione, infatti, presto includerà una nuova funzione che animerà le fotografie memorizzate anche se questi sono scatti fissi, utilizzando l'intelligenza artificiale.

Come spiegato dal colosso dei motori di ricerca, l'app utilizzerà l'apprendimento automatico per sintetizzare il movimento tra due scatti effettuati a breve distanza.

Shimrit Ben-Yair ha posto l'esempio di un genitore che effettua due fotografie al proprio bambino a distanza ravvicinata: Google Foto sarà in grado di creare un frame artificiale tra le due immagini scattate per offrire agli utenti un'esperienza praticamente identica a quella delle Live Photo di Apple. La funzione si chiamerà "Cinematic Moments" e sarà compatibile sia con iOS che con Android.

Sempre dal fronte Google Foto, il motore di ricerca ha anche annunciato una nuova funzione che consentirà di nascondere le immagini più sensibili in una cartella protetta da una password o dal riconoscimento biometrico. Gli utenti avranno la possibilità di nascondere persone o periodi specifici della vita dalla sezione "Ricordi", per evitare che vengano evocati ricordi indesiderati o spiacevoli.

Tra le altre novità presentate da Google nel corso dell'I/O troviamo anche il nuovo Android 12 e Project Starline per effettuare video chiamate tramite ologrammi, ma è indubbio che anche le new entry dal fronte Google Foto siano interessanti.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2