Google ha acquisito Nest per il suo team di lavoro, non solo per i termostati

di

Sono molti i cambiamenti che stanno avvenendo all'interno di Google. Oltre alla fresca notizia relativa all'acquisizione parziale di Motorola, posseduta da Mountain View, da parte di Lenovo, qualche settimana fa Nest, la compagnia dell'ex Apple Tony Fadell, è entrata a far parte del colosso del motore di ricerca. Secondo TechCrunch però, Google non avrebbe proceduto all'acquisizione per far propri i prodotti realizzati da Nest, termostati e sistemi anti incendio in primis, bensì per aggiudicarsi il team di lavoro alla base del suo successo. Gli uomini di Tony Fadell potrebbero essere "utilizzati" per realizzare idee e progetti più vicini al focus di Mountain View.

Fadell stesso, considerato da molti il padre dell'iPod, è un grande esperto sia di software che di hardware ed è molto abile nel creare una certa sinergia tra le due cose. Ciò a Google interessa ben più che semplici termostati. Inoltre l'ex collaboratore di Steve Jobs è riuscito a mettere insieme eccezionali talenti, molti dei quali ex ingegneri di Cupertino. Assumendoli Google avrebbe aggirato "legalmente" gli accordi esistenti tra i grandi colossi, i quali vietano di assumere personale della concorrenza, e si sarebbe comunque aggiudicato ex lavoratori del suo più acerrimo rivale. Ultimo particolare: il team ex Nest ha a disposizione un budget illimitato. E' proprio vero, nella Silicon Valley il talento vale ancora molto. 

FONTE: PhoneArena
Quanto è interessante?
0