Google: il nuovo algoritmo di Chrome lo renderà più veloce

di

Google è in procinto di rendere Chrome più veloce di quanto già non lo sia. Il colosso dei motori di ricerca, infatti, ha creato un nuovo algoritmo di compressione denominato Brotli, che prenderà il posto dell'attuale Zopfili.

Grazie a ciò, il browser sarà in grado di comprimere i dati più velocemente del 26% rispetto al passato recente
Ilya Grigorik, Web Performance Engineer di Google, afferma che il rollout di Brotli, che è già stato mostrato al pubblico lo scorso mese di Settembre, è vicino anche se almeno al momento non ha ipotizzato alcuna possibile finestra di lancio ma si è mantenuto sul vago. L'impatto sarà tangibile non solo nella versione web del browser, ma anche in quella mobile, che sarà in grado di caricare i dati utilizzando meno banda, un aspetto che coinciderà anche con un minor consumo energetico.

La società afferma che Brotli rappresenta “un nuovo formato di dati” e spera che in futuro venga introdotto anche in altri browser.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0