Google al lavoro su un'alternativa aperta a Dolby Vision ed Atmos, già informati i partner

Google al lavoro su un'alternativa aperta a Dolby Vision ed Atmos, già informati i partner
di

Secondo un nuovo rapporto pubblicato da Protocol, in una riunione a porte chiuse con i produttori hardware Google avrebbe annunciato l’intenzione di creare un’alternativa aperta a Dolby Vision ed Atmos.

Il progetto sarebbe internamente noto come Project Caviar e mira a spingere i video in HDR e l’audio 3D aperto senza dover passare per Dolby Vision e Dolby Atmos, ma con un sistema privo di royalty.

”Ci siamo resi conto che ci sono esperienze multimediali premium in cui non ci sono grandi soluzioni royalty-free”, avrebbe affermato il product manager del gruppo Roshan Baliga durante la presentazione tenuta con i partner. Attualmente Dolby addebita ai produttori di TV e dispositivi di streaming tra 1 e 3 Dollari per ogni dispositivo Dolby Vision venduto, mentre il canone Dolby Atmos è sconosciuto.

Il rapporto spiega che il colosso dei motori di ricerca avrebbe intenzione di “sfruttare i codec esistenti”, sperando però di non ripetere gli errori di Samsung con l’HDR10+, l’alternativa esente da royalty del Dolby Vision che però non ha ottenuto il riscontro sperato, al punto che il produttore coreano si è trovato costretto ad implementare il supporto Dolby Atmos nei suoi TV con i modelli 2022.

Nessuna informazione sulla possibile data di lancio, tanto meno su come stiano procedendo i lavori.

FONTE: Protocol
Quanto è interessante?
3