Google Maps ora guida gli ipovedenti grazie alle nuove indicazioni a voce

di

Google Maps ha appena introdotto una feature che rende più accessibile il servizio di navigazione agli ipovedenti. Ora Google Maps è in grado di dare le informazioni a voce, con una serie di indicazioni che tutelano anche la sicurezza di chi ha un handicap alla vista. Ad esempio avvisando quando l'utente è nella prossimità di un incrocio.

La guida vocale accompagna l'utente con problemi alla vista lungo tutto il percorso, descrivendo a voce il percorso da fare. La posizione GPS viene poi usata anche per avvertire il pedone, qualora stia sbagliando strada, ma anche in caso si trovi davanti ad una situazione pericolosa, come un attraversamento o un incrocio.

Google Maps istruisce l'utente anche sul numero di metri che lo separano dalla prossima svolta verso un'altra via.

Google Maps oggi dà già istruzioni via voce, una funzione semplicemente imprescindibile quando il navigatore viene usato ad esempio in macchina. Ma la nuova feature dà istruzioni più frequenti e precise, in modo da meglio servire le persone con un handicap alla vista.

Per il momento la feature è disponibile (sia su Android che su iOS) per gli utenti statunitensi e giapponesi. L'obiettivo è quello di portare la nuova funzione, rendendo Google Maps accessibile a tutti, anche in altri Paesi e in altre lingue.

Quanto è interessante?
2