Google mostra Genie, un nuovo modello d'IA che crea videogame partendo da un'immagine

Google mostra Genie, un nuovo modello d'IA che crea videogame partendo da un'immagine
di

Continuano gli annunci dal fronte IA da parte di Google. Il dipartimento DeepMind del colosso dei motori di ricerca ha infatti svelato Genie, un nuovo modello d’intelligenza artificiale che è in grado di trasformare un prompt testuale, uno schizzo o un’idea in un mondo virtuale giocabile e con cui si può interagire.

Si tratta di un annuncio per certi versi storico, che potrebbe avere un impatto imponente anche sul settore videoludico. Come spiegato da Google sul sito web di Genie, il modello può utilizzare immagini come fotografie o schizzi del mondo reale, che è in grado di trasformare in ambienti virtuali con cui si può interagire. Il modello è stato addestrato su gameplay ed altri video trovati in rete, ma ancora non è disponibile per tutti ma solo in fase beta per la ricerca.

Il responsabile del team che ha sviluppato Genie, Tim Rocktäschel, attraverso il proprio account X ha affermato che gli sviluppatori si sono concentrati sulla scala, utilizzando un set di dati composto da oltre 200mila ore di video di platform 2D. Il modello è stato addestrato senza supervisione e ciò gli ha consentito di apprendere una vasta gamma di movimenti, controlli ed azioni da dare in pasto ai personaggi di tali mondi virtuali.

Basta una sola immagine per creare un ambiente interattivo completamente nuovo” si legge sul sito del modello, dove vengono mostrati tantissimi esempi di mondi virtuali generati.

FONTE: tomsguide

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi