Google contro i negazionisti del cambiamento climatico: nuove misure anche su YouTube

Google contro i negazionisti del cambiamento climatico: nuove misure anche su YouTube
di

Google ha annunciato un cambiamento di policy nei confronti dei negazionisti del cambiamento climatico. Il motore di ricerca ha svelato che coloro che pubblicano contenuti di questo tipo non avranno più modo di monetizzare tramite la Google AdSense e tutte le piattaforme di monetizzazione della società.

Lo stesso si estenderà anche a YouTube, i cui video saranno demonetizzati in quanto "contraddicono il consenso scientifico sull'esistenza e le cause del cambiamento climatico".

La novità sarà operativa a partire dal prossimo mese di Novembre, quando Google non tollererà più contenuti che si definiscono "bufale" o "truffe" le affermazioni di esperti e scienziati sul cambiamento climatico o che negano che le emissioni di gas serra e le attività umane contribuiscano all'innalzamento della temperatura del nostro pianeta.

"Quando valutiamo i contenuti rispetto a questa nuova norma, esamineremo attentamente il contesto in cui vengono fatte le affermazioni, distinguendo tra contenuti che affermano un'affermazione falsa come fatti e contenuti che riportano o discutono tale affermazione. Continueremo inoltre a consentire la pubblicità e la monetizzazione su altri argomenti relativi al clima, compresi i dibattiti pubblici sulla politica climatica, i diversi impatti dei cambiamenti climatici, nuove ricerche e altro ancora" si legge nel post pubblicato sul blog di Google in cui il motore di ricerca spiega che prima di prendere tale decisione si è consultato con fonti autorevoli, inclusi esperti.

Oggi Google si è anche trasformato in un accordatore per la vostra chitarra, a cui si può accedere direttamente dal motore di ricerca.

FONTE: Google
Quanto è interessante?
2