Google pagherà le notizie alle principali testate online internazionali

Google pagherà le notizie alle principali testate online internazionali
di

Assieme agli aggiornamenti per la privacy, Google ha annunciato una nuova campagna a favore del giornalismo online. Promossa come una “nuova esperienza”, consiste in un’inedita licenza dedicata alle maggiori testate internazionali, note per l’affidabilità delle loro notizie.

Oltre questa licenza, Google ha pensato di garantire agli utenti l’accesso gratuito a notizie bloccate da paywall offrendosi di pagare direttamente le testate al posto dei lettori. Il denaro andrà direttamente ai giornali, i quali si vedranno i propri articoli e contenuti pubblicati ulteriormente monetizzati. Le testate scelte saranno quelle più attendibili e note al pubblico, almeno inizialmente, come Der Spiegel in Germania.

Non si parla comunque di una promozione delle loro notizie a discapito di altri siti web, poiché andrebbe a violare le leggi del mercato in materia di concorrenza.

Il direttore dello Spiegel Group, Stefan Ottlitz, si è espresso al riguardo affermando che “questa nuova, interessante partnership con Google ci permetterà di migliorare un’esperienza che eleverà l’editoria rispettata, in grado di offrire notizie affidabili a un pubblico allargato”.

Come scritto nel blog ufficiale di Google, questa campagna è stata pensata anche e soprattutto a causa dell’epidemia degli ultimi mesi. La quantità di fake news nella rete è aumentata esponenzialmente in questo periodo e il giornalismo ha sentito le conseguenze di questo problema. L’azienda si augura dunque di permettere ai giornalisti e alle testate di riprendersi, permettendo allo stesso tempo l’accesso a notizie dalla qualità sempre maggiore al pubblico.

L’azienda di Mountain View lancerà questa iniziativa più tardi nel 2020 su Google News e Discover, a partire da Germania, Australia e Brasile per poi allargarsi ad altri Paesi.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4