di

La notizia era nell'aria già da qualche giorno, ma finalmente è diventata ufficiale. Google Pay è disponibile in Italia da oggi: il motore di ricerca ha già provveduto a rilasciare i classici video informativi per spiegare agli utenti il funzionamento della piattaforma di pagamento, e l'applicazione dedicata sul Play Store.

La piattaforma di pagamento della società americana riprende il funzionamento di Apple Pay e consente di effettuare pagamenti contactless da dispositivi mobili nei negozi e siti abilitati.

La lista di banche e partner è già importante: al lancio il servizio è supportato da Boon, Hype, Banca Mediolanum, N26, Nexi, Revolut, TIM Pay e Widiba, ma ciò che non può che rendere entusiasti gli utenti è il fatto che prossimamente Google Pay potrà essere utilizzato anche per le carte ed i conti associati a Poste Italiane e Carta BBC.

Google però probabilmente espanderà ulteriormente l'elenco, rendendo disponibile il servizio per quanti più istituti finanziari possibili.

Interessante anche la lista dei negozi ed applicazioni supportate. Pay potrà essere utilizzato per gli acquisti nel circuito Autogrill, nei punti vendita Esselunga, H&M, Leroy Merlin, LIDL, McDonald's e per effettuare acquisti sui siti web Asos, Booking.com, Flixbus, Deliveroo, Ryanair e Vueling. Prossimamente alla lista si aggiungeranno anche IBS, Musement, MyTaxi e TIM.

Nei negozi fisici il supporto a Google Pay sarà riconoscibile attraverso i simboli presenti nello screenshot pubblicato in calce.

L'applicazione è disponibile gratuitamente sul Play Store di Android, ma è previsto il lancio anche su iOS nelle prossime ore.

Quanto è interessante?
4
Google Pay: ufficiale il debutto in Italia. Disponibile l'applicazione per Android ed iOS