di

Lo sapevate che Google conserva minuziosamente ogni singola ricerca che avete fatto sul suo motore di ricerca? Dovreste. E dovreste anche sapere che da oggi, finalmente, è molto più semplice rimuovere tutte le proprie informazioni dai loro server. Vi spieghiamo come.

Non serve a nulla cancellare la cronologia del proprio browser, e dunque salvata localmente, se tanto Mountain View continua a sapere tutto di voi: da quella volta che stavate male e volevate sapere se i vostri sintomi combaciano con quelli di una malattia, ai vostri desideri d'acquisto, ma, ovviamente, non solo. Dimmi cosa cerchi su Google e ti dirò chi sei, si potrebbe dire.

Così viene naturale che molti utenti desiderino fare terra bruciata, tabula rasa, privando l'azienda dello storico di informazioni in loro possesso. Tanto per cominciare, almeno in teoria, Google conserva solo le ricerche che avete effettuato mentre eravate loggati con il vostro account personale.

Bene, ma non troppo: perché ora Chrome vi logga in automatico ogni volta che accedete a Gmail, cosa per cui ha ricevuto più di qualche protesta. E quindi è sempre più difficile sfuggire al dossieraggio meticoloso. Si potrebbe poi dire che anche se non siete loggati, Google —e qualsiasi altro sito— ha tutti gli strumenti per risalire comunque a voi (finger print, device usato, indirizzo IP, risoluzione dello schermo...) —ma questa è un'altra storia.

Da adesso Google rende disponibile una interfaccia facile e intuitiva che trovate a questo link. Ci trovate le vostre ricerche più recenti, ma se cliccate su Tutta l'attività di ricerca avete una visione più completa. Cliccato anche questo, a sinistra trovate un menù con l'opzione "Elimina attività per", cliccate e poi a voi la possibilità di selezionare quali ricerche volete togliere, tra tutte quelle effettuate oggi, o entro un intervallo preciso e, ancora, trovate poi l'opzione "sempre" con cui rimuovere tutti i dati.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3