Google Play Store, nuove restrizioni in Russia: stop ad aggiornamenti e download di app

Google Play Store, nuove restrizioni in Russia: stop ad aggiornamenti e download di app
di

Google inasprisce ulteriormente le sanzioni nei confronti degli sviluppatori russi. Il colosso dei motori di ricerca ha infatti annunciato che presto impedirà ai creatori di app russi di essere ricompensati per le loro creazioni pubblicate sul Play Store di Android.

Nell’ambito delle sanzioni messe in campo dall’Occidente a seguito dell’invasione dell’Ucraina, gli utenti russi non saranno più in grado di pagare per le applicazioni Android commerciali, tanto meno aggiornarle.

L’annuncio è stato dato dal gigante di Mountain View attraverso il sito web di Play Console, dove viene spiegato che Google Play ha bloccato il download di app a pagamento e gli aggiornamenti per tali applicazioni in Russia a partire dal 5 Maggio 2022.

Sono esentate da tale regola le applicazione gratuite, il che vuol dire che gli utenti queste potranno continuare a scaricarle ed aggiornarle. Per quanto riguarda le app commerciali, invece, è previsto in automatico il blocco.

Nelle FAQ rivolte agli sviluppatori, Google mette sul piatto alcune opzioni per non danneggiare molto gli utenti impattati da tale modifica: tra le scelte c’è il posticipo di un anno del rinnovo degli abbonamenti, la trasformazione in app gratuite o dei periodi di grazie che non prevedono pagamenti.

La Russia ha risposto alle misure messe in campo da Google lo scorso marzo, quando ha deciso di bloccare Google News in Russia.

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
3