Google potenzia il blocco dei pop-up nella beta di Chrome 64

di

Google, dopo aver rilasciato Chrome 63 per Mac, Windows, Linux ed Android, sta concentrando i propri sforzi sulla prossima build del proprio browser, la numero 64 che è da poco entrata in fase beta.

Proprio grazie a ciò, ci giungono oggi delle nuove indicazioni sulle novità che andremo a toccare con mano nel momento in cui il motore di ricerca la metterà a disposizione di tutti gli utenti.

Chrome 64, infatti, include un pop-up blocker più potente e migliorato, che impedisce ai siti precedentemente segnalati o che contengono contenuti ingannevoli (collegamenti nascosti, popunder, transparent overlays) di aprire nuove schede o finestre.

Google sta anche lavorando sulle nuove misure annunciate lo scorso mese di Novembre, che mirano ad evitare i fastidiosi e dannosi auto-direct non richiesti. A partire dalla versione 64, infatti, il browser contrasterà questo tipo di fenomeni, e gli utenti non saranno più reindirizzati ad altri siti dai contenuti incorporati nelle pagine. Chrome, infatti, bloccherà gli iframe di terze parti a meno che gli utenti non interagiscano direttamente.

Riguardo l'indirizzamento, nel momento in cui una pagina tenterà di effettuarlo, nella parte inferiore del browser verrà mostrata la barra che trovate in calce.

A livello di altre novità, la nuova versione introduce anche la riproduzione dei filmati in HDR da Windows 10, quando è avviata la modalità sui PC basati su Windows 10 Fall Update, e nel caso in cui la scheda madre sia compatibile con l'HDR.

Su Chrome OS, la versione 64 del browser introduce anche lo "Split View" sui tablet, ed un nuovo pulsante per bloccare l'audio da determinate schede.

FONTE: 9to5google
Quanto è interessante?
4
Google potenzia il blocco dei pop-up nella beta di Chrome 64