Google potrebbe portare alcune sedi di Alphabet in Cina

di

Il fondatore di Google, Sergey Brin, ha rivelato che alcune sedi del gruppo Alphabet potrebbero essere portate in Cina. L’azienda americana tornerebbe così nel paese, dopo averlo abbandonato nel 2010.

Brin, che è anche il presidente di Alphabet, ha detto al Wall Street Journal che la nuova struttura organizzativa permette ad ogni unità di lavorare in qualsiasi mercato essa voglia:
“Ogni parte di Alphabet può compiere le proprie decisioni sul paese in cui operare. Abbiamo già qualche business in Cina, ma non è stato un paese facile per noi”.

Nonostante i famosi ads siano attivi in terra cinese, i servizi di Google però non sono ufficialmente disponibili nel paese. Il Wall Street Journal ha comunque intravisto qualcosa che le ha portato a pensare che Google stia discutendo sul far arrivare o meno il Play Store in Cina.
L’azienda americana ha lasciato la suddetta nazione nel 2010, dopo essere stata colpita da un enorme cyber-attacco dovuto alle crescenti tensioni provocate dalle censure che il governo cinese stava imponendo.
Vedremo come la situazione si svilupperà.

Quanto è interessante?
0