di

Dopo una prima parte del keynote che per qualcuno sarà sicuramente risultata "deludente", Google ha deciso di "mettere la quinta" ed effettuare un annuncio "di peso" dopo l'altro. Infatti, subito dopo il reveal della partnership con Samsung, è stato svelato Project Starline.

In parole povere, Google ha sfruttato il palco dell'edizione 2021 dell'evento I/O per mostrare al pubblico un progetto a cui sta lavorando: l'azienda di Mountain View ha realizzato un dispositivo hardware che consente di effettuare videochiamate mediante ologrammi. Sì, avete capito bene: la società di Sundar Pichai punta a rendere più "immersiva" quest'operazione, aspetto che risulta particolarmente interessante in tempi di pandemia.

Il video dimostrativo pubblicato da Google, che potete vedere in apertura, mostra un risultato impressionante. La società di Mountain View afferma di essere riuscita a raggiungere questo "traguardo" mediante l'impiego di lenti fotografiche ad alta risoluzione e sensori di profondità personalizzati. L'utilizzo di questi ultimi consente di ricreare una sorta di modello 3D della persona coinvolta, che viene poi inviato all'altra persona e può essere riprodotto su uno schermo di un certo tipo.

In ogni caso, non fate l'errore di pensare che l'azienda di Mountain View stia rilasciando un prodotto di questo tipo: Google sta solo mostrando cosa si potrà probabilmente fare in futuro. Tuttavia, per intenderci, una tecnologia di questo tipo per funzionare richiede l'invio di una quantità di dati spropositata. Se volete approfondire l'argomento, potete fare riferimento al blog ufficiale di BigG.

Quanto è interessante?
2
Google Project Starline: le videochiamate si fanno tramite ologrammi!