Google recuta George Hotz, il primo ad effettuare il jailbreak su iPhone

di

Tutti coloro che seguono il mondo Apple conosceranno sicuramente bene George Hotz, l'hacker conosciuto con il nome GeoHot che nel 2007, a soli 17 anni, rilasciò il primo jailbreak per l'iPhone, ma ha anche hackerato la PlayStation 3 di Sony, che lo portò in tribunale dopo la pubblicazione del tool che permetteva di "rompere" le protezioni della console. Quest'oggi Google ha annunciato che Hotz farà presto parte del Project Zero, una squadra in cui sono presenti tutti gli hacker più famosi e che hanno l'obiettivo di trovare vulnerabilità sul web.

Qualche mese fa lo stesso Hotz ha vinto un concorso di hacking nel corso del quale, sfruttando una vulnerabilità trovata in Chrome OS, si è aggiudicato 150.000 Dollari. Proprio nel corso della manifestazione è stato avvicinato da Chris Evans, un ingegnere che lavora alla sicurezza di Google, che l'ha invitato ad unirsi alla squadra, in cui sono presenti anche altri volti noti dell'hacking, come Ben Hawkes, Tavis Ormandy e Brit Ian Beer.  

Quanto è interessante?
0