Google registra due droni per effettuare consegne negli Stati Uniti

di

I laboratori Google X continuano a lavorare sul progetto dei droni in grado di effettuare le consegne, nonostante i numerosi test (negativi) fatti in Australia.

Come tutti ricorderanno, all'inizio di Marzo il capo di Google X Astro Teller ha rivelato che la compagnia era al lavoro su un nuovo design, ed i documenti depositati presso l'FAA mostrano proprio questo progetto.
Si tratta di due droni costruiti da Google, che hanno il nome in codice M2 e B3, e sono stati registrati proprio questo mese negli Stati Uniti. Il primo è stato registrato il 2 Ottobre, mentre il secondo cinque giorni dopo.
The Guardian riferisce che Google starebbe per richiedere alle autorità preposte di effettuare dei test negli Stati Uniti, senza eludere le regole sfruttando la corsia preferenziale che c'è con la NASA, che secondo la testata britannica avrebbe potuto permettere a Big G di testare i droni da remoto in California.
La particolarità è data dal fatto che questi due droni hanno altrettanti numeri di serie, il che vuol dire che probabilmente si tratta di due progetti distinti e quindi due droni con caratteristiche diverse.
Le schede tecniche però non svelano nessuna caratteristica, a parte il fatto che si tratta di velivoli ad ala fissa con due motori elettrici dal peso di 55 chili. Secondo il Guardian potrebbe volare fino a 100 miglia all'ora ad un'altezza superiore ai 120 metri. Teller ha promesso novità già nel corso dell'anno.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0