Google ha rimosso 700.000 app Android dal Play Store nel 2017

di
Google nel corso dell'anno da poco concluso si è concentrata sulla pulizia del Play Store e la rimozione di applicazioni potenzialmente malevole. L'azienda, nella giornata di ieri ha rivelato di aver rimosso dal negozio di applicazioni oltre 700.000 app potenzialmente malevole. Si tratta di un amento del 70 per cento rispetto a quelle del 2016.

"Non solo abbiamo rimosso le applicazioni malevole, ma siamo anche stati in grado di identificare ed agire contro" ha affermato il manager del Play Store, Andrew Ahn, il quale sul blog di Android ha precisato come "il 99 per cento delle applicazioni con contenuti malevoli sono state identificate e rimosse prima che gli utenti potessero installare".

Google attribuisce questo successo alla migliore capacità di individuare gli abusi "attraverso nuovi modelli di deep learning e nuove tecniche". L'azienda ha anche annunciato di aver rimosso "decine di migliaia" di applicazioni con contenuti non appropriati (pornografia, violenza estrema, odio, attività illegali).

Il deep learning gioca un ruolo chiave nell'aiutare i revisori umani a tenere d'occhio le app malevole e gli sviluppatori malintenzionati. Tra quelle più pericolose figurano quelle applicazioni che tentano di rubare le informazioni degli utenti, o di agire da cavallo di troia per i malware, o peggio per commettere frodi attraverso SMS iscrivendo gli utenti a servizi a loro insaputa.

La nuova strategia messa in atto dal motore di ricerca, evidentemente, sta dando i propri frutti.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3