di

Google, nel corso del keynote di apertura dell'I/O 2019, ha svelato la nuova generazione di Google Assistant, battezzata proprio "new generation Assistant" e che si preannuncia come un'importante aggiornamento rispetto a quella attuale.

Il motore di ricerca ha infatti annunciato che trasferirà tutta l'elaborazione dell'IA sullo smartphone, il tutto allo scopo di rendere le risposte ed interazioni fino a dieci volte più veloci.

Attualmente, Google Assistant richiede fino a 100 gigabyte di dati per comprendere ed elaborare le ricerche, ma il lavoro portato avanti dagli ingegneri negli ultimi tempi hanno alleggerito il modello portandolo a soli 0,5 gigabyte. Ciò che significa che tutti i dati possono essere memorizzati direttamente sullo smartphone.

L'assistente di nuova generazione sarà in grado di elaborare le richieste in tempo reale e rispondere alle domande fino a dieci volte più velocemente rispetto ad oggi.

I video mostrati, come quello che vi proponiamo in apertura, ci forniscono una panoramica davvero incredibile dei miglioramenti introdotti dal motore di ricerca, sia in termini di interazione che di comprensione delle richieste.

Google ha affermato che questa nuova funzionalità farà il debutto sulla prossima generazione di Pixel entro la fine dell'anno, mentre sull'arrivo anche su altri dispositivi non sono disponibili informazioni.

Proprio nella giornata di oggi Google dovrebbe annunciare i nuovi Pixel.

Quanto è interessante?
2