Google ritira l'offerta per il contratto cloud da 10 miliardi di Dollari del Pentagono

Google ritira l'offerta per il contratto cloud da 10 miliardi di Dollari del Pentagono
di

Cambio di direzione improvviso per Google. La compagnia di Mountain View ha annunciato di aver ritirato l'offerta presentata al Pentagono per il contatto di cloud computing da 10 miliardi di Dollari, che comporterà lo spostamento dei dati dal Dipartimento della Difesa ad un sistema di cloud commerciale.

Le offerte sono arrivate da vari giganti della Silicon Valley, tra cui Amazon, IBM e Microsoft.

Google però ha annunciato di aver ritirato la propria offerta in quanto il contratto non sarebbe in linea con i principi d'intelligenza artificiale dell'azienda. Non si tratta della prima volta che il motore di ricerca decide di ritirare contratti governativi: all'inizio dell'anno ha ad esempio annullato il contratto con il Pentagono per Project Maven, che aveva fatto a lungo discutere i dipendenti della compagnia, che avevano protestato duramente contro i dirigenti.

Contrariamente a quanto fatto l'ultima volta con il progetto dei droni, Google non ha diffuso alcun tipo di comunicazione ufficiale sulle motivazioni reali che hanno spinto gli amministratori a prendere la decisione di rinunciare ad un contratto da 10 miliardi di Dollari. Nella dichiarazione vengono citate solo differenze di vedute e, come detto poco sopra, il motore di ricerca sostiene che lo stesso contratto non si allinea con i principi dell'azienda.

Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it