Google, ancora scintille con la Russia: in arrivo un'altra multa milionaria

Google, ancora scintille con la Russia: in arrivo un'altra multa milionaria
di

Mentre si avvicinano le date del Google I/O, pare che l'azienda di Mountain View sia nuovamente nel mirino delle autorità giudiziarie russe. Stando ad alcune fonti, infatti, Big G si sarebbe "rifiutata di cancellare contenuti proibiti in Russia", rischiando una multa milionaria.

Stando al database dell'FSSP, la polizia russa, il 29 aprile scorso un tribunale di Mosca avrebbe multato Google per 7,2 Miliardi di Rubli, una cifra pari a circa 96 milioni di Euro. La sanzione dipenderebbe dal fatto che l'azienda americana si sarebbe ripetutamente rifiutata di cancellare informazioni proibite o ritenute false dalle autorità governative, secondo quanto riporta Interfax.

In realtà, la multa era già stata comminata nel mese di dicembre 2021, prima dell'inizio delle ostilità tra Russia e Ucraina, ma Big G si era rifiutata di pagarla. Per questo, a fine aprile, le autorità giudiziarie russe hanno deciso di inasprirla, anche se non sono chiare le conseguenze per l'azienda, che non opera più fisicamente nella Federazione Russa dall'inizio del conflitto in Ucraina.

In aggiunta, lo stesso tribunale ha multato Google per altri 100 milioni di Rubli, sempre nello stesso momento, per aver rifiutato di rimuovere contenuti "proibiti" da YouTube. Ironicamente, qualche settimana fa Google ha cancellato il canale YouTube della Duma, il Parlamento russo, attirando su di sé durissime critiche da parte di Mosca.

Intanto, i regolatori delle comunicazioni nella Federazione Russa hanno spiegato di essere al lavoro su sanzioni e limitazioni per Google nel Paese, in modo da impedire la "circolazione di falsità" causata dal motore di ricerca. A metà marzo, sempre con la scusante delle "fake news" sulla guerra in Ucraina, la Russia aveva bloccato anche Google News.

FONTE: Gizchina
Quanto è interessante?
3