Google potrebbe sviluppare un chipset con Samsung e AMD per gli smartphone Pixel 7

Google potrebbe sviluppare un chipset con Samsung e AMD per gli smartphone Pixel 7
di

Gli smartphone Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro dovrebbero giungere sul mercato con il primo chip proprietario “Whitechapel” o Google Silicon 101, sviluppato in collaborazione con Samsung, ma si parla già delle generazioni successive in quanto potrebbero esserci già ottime novità, come l’utilizzo del chip custom Samsung-AMD.

Secondo quanto ripreso da Slashgear, infatti, il primo coinvolgimento del colosso sudcoreano con il chip Whitechapel dovrebbe essere un passo “preliminare” in vista della futura collaborazione più intensa tra le due parti. Se, dunque, per questa generazione di smartphone top di gamma firmata Big G si parla di un chip Exynos octa-core prodotto su processo a 5 nanometri e potenziato dall’intelligenza artificiale e dal deep learning, per la prossima si parla dell’implementazione del SoC Exynos con chip grafico AMD.

Di tale chipset ne abbiamo già sentito parlare durante il Computex 2021 grazie a Lisa Su, CEO di AMD, e promette decisamente bene: i primi benchmark su 3DMark Wild Life hanno dimostrato che il nuovo chip dovrebbe garantire prestazioni sbalorditive superando qualsiasi altro smartphone in commercio con ben 8.134 punti, contro i 7.700 punti degli ultimi iPhone 12 top di gamma.

La battaglia del futuro potrebbe essere quindi tra i SoC Apple Silicon adattati per gli smartphone della Mela e i SoC frutto della collaborazione tra Samsung e AMD. A beneficiarne, ovviamente, sarà anche Google, sempre se questa partnership prenderà effettivamente piede; trattandosi di semplici rumor, invitiamo i lettori a prenderli cum grano salis.

A proposito di Google Pixel e Pixel 6 Pro, recentemente in rete sono trapelate le specifiche tecniche complete.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
2