Google, l'UE conferma la multa per Android: la sanzione cala a 4 miliardi

Google, l'UE conferma la multa per Android: la sanzione cala a 4 miliardi
di

L’Unione Europea ha confermato la multa che l’Antitrust del Vecchio Continente aveva intimato di pagare a Google nel 2018, relativo alle restrizioni imposte dal colosso di Mountain View ai produttori di smartphone Android.

Nella nota, il Tribunale spiega che la decisione della Commissione Europea è confermata in quanto Google avrebbe “imposto restrizioni illegali ai produttori di dispositivi mobili Android e agli operatori di reti mobili, al fine di consolidare la posizione dominante del suo motore di ricerca”. Ma non tutto, perchè si aggiunge anche che “al fine di tener conto in modo migliore della gravità e della durata dell’infrazione, il Tribunale giudica tuttavia appropriato infliggere a Google un’ammenda di importo pari a 4,125 miliardi di euro al termine di un ragionamento che si discosta, su taluni punti, da quello della Commissione”.

La sanzione quindi cala a 4,125 miliardi di Euro, rispetto ai 4,343 miliardi di Euro imposti in precedenza dall’UE a Google. Si trattava della sanzione più importante mai comminata in Europa. Google aveva immediatamente annunciato le intenzioni di appellarsi alla decisione, ma evidentemente la decisione non sarà accolta favorevolmente dal colosso dei motori di ricerca, dal momento che non ha portato all’annullamento della sanzione ma solo ad una limatura.

Aggiornamento 12:43 - Di seguito lo statement di Google: "Siamo delusi dal fatto che la Corte non abbia annullato integralmente la decisione. Android ha creato più scelta per tutti, non meno, e supporta migliaia di aziende di successo in Europa e nel mondo".

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3