GoPro taglia il 7% del personale

di

GoPro ha annunciato di aver tagliato il 7% della propria forza lavoro, ed ha anche avvertito gli investitori del brusco calo fatto registrare dalle vendite delle proprie action camera. La notizia arriva a qualche settimana di distanza dall'annuncio dei risultati finanziari relativi al quarto trimestre del 2015.

La società, inoltre, ha declassato le stime delle entrate per il Q4 2015, che sono passate da 550-550 milioni di Dollari a 435 milioni di Dollari, il tutto a causa “delle vendite di action camera inferiori al previsto”. Un numero che, se confermato, renderebbe impietoso il confronto rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, quando la compagnia aveva registrato entrate per 633,9 milioni di Dollari.
I motivi per cui GoPro ha accusato questo calo sono molteplici: innanzitutto la compagnia non ha rilasciato alcun nuovo modello di punta dall'Ottobre del 2014, quando svelò al mondo la Hero 4 Black e la Hero 4 Silver, che hanno appunto permesso all'azienda di registrare un Q4 2014 da record. A ciò bisogna aggiungere anche delle strategie sbagliate, come quella relativa alla Hero 4 Session che, come ammesso dal CEO Nick Woodman, è stata lanciata ad un prezzo troppo alto. Non bisogna nemmeno sottovalutare l'avvento delle società come Xiaomi, che stanno puntando su questo settore in maniera molta aggressiva.
La società nel comunicato ha precisato che questo taglio di personale costerà tra i 5 ed i 10 milioni di Dollari, ma permetterà “di allineare al meglio le risorse per la crescita”.
Il 2016, per GoPro sarà un anno fondamentale, nel corso del quale la società diversificherà il proprio prodotto andando a puntare sulla realtà virtuale ed i quadcopter.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0