Questo grafico aggiornato in tempo reale mostra i licenziamenti nelle big tech

Questo grafico aggiornato in tempo reale mostra i licenziamenti nelle big tech
di

È notizia di ieri che anche Amazon ha in programma di dare il via ai licenziamenti, sulla scia di quanto fatto anche da Meta e Twitter. I tagli decisi da queste ultime compagnie però sono solo una piccola parte di una massiccia riduzione degli occupati nel comparto big tech.

Il sito web Trueup ha predisposto una pagina dedicata ai licenziamenti decisi dalle big tech, con tanto di aggiornamenti in tempo reale. Complessivamente, sulla base dei dati aggiornati ad oggi 16 Novembre 2022, nell’anno che si sta per concludere sono stati annunciati 1175 licenziamenti per un totale di 196.997 persone colpite.

Ad impressionare è il balzo del mese di novembre, quando i tagli sono stati 47.400, più del doppio rispetto ai 22.828 di ottobre. Una grossa fetta è rappresentata dai licenziamenti annunciati da Meta ed Amazon, oltre che da Twitter sotto la nuova gestione di Elon Musk.

Il sito fornisce anche delle stime sull’impatto che hanno avuto tali licenziamenti sul totale degli occupati in ogni azienda, oltre che informazioni specifiche sui rami societari interessati.

Alla base delle decisioni delle Big Tech c’è l’inflazione che sta interessando l’economia globale ma anche i venti di recessione e gli aumenti dei costi, in particolare quelli legati all’energia a seguito dello scoppio del conflitto in Ucraina.

Quanto è interessante?
8