Grattacapi per Apple e gli iPhone: domanda in calo e problemi di distribuzione

Grattacapi per Apple e gli iPhone: domanda in calo e problemi di distribuzione
di

Dopo aver trattato la questione dei tempi di spedizione prolungati per alcuni prodotti Apple, torniamo ad approfondire le problematiche che stanno affliggendo il colosso di Cupertino (e non solo) in questo periodo. Infatti, un partner importante sta riscontrando grattacapi.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Reuters e 9to5Mac, Foxconn, ovvero la multinazionale taiwanese che rappresenta il più grande produttore di componenti elettrici ed elettronici e lavora a stretto contatto con Apple, ha avvertito del fatto che la domanda per quel che riguarda il suo business di elettronica, smartphone compresi, è in calo.

La società ha illustrato il tutto nell'ambito delle previsioni finanziarie legate al trimestre in corso, spiegando che non sono propriamente positive per via delle motivazioni già citate e delle problematiche in continua evoluzione relative alla supply chain. Per intenderci, in Cina si stanno verificando lockdown per via della situazione pandemica.

In questo contesto, Liu Young-way, CEO di Foxconn, ha dichiarato che attualmente il mercato è molto incerto, citando anche questioni geopolitiche e inflazione. Chiaramente Foxconn sta già valutando il da farsi, cercando di diversificare il business e scostandosi per certi versi dal mondo degli smartphone, puntando dunque maggiormente su settori come quello dei veicoli elettrici.

Insomma, capite bene che le notizie non sono esattamente positive per Apple e gli iPhone (e ovviamente non solo). D'altronde, già da qualche tempo si vocifera del forte impatto dei lockdown cinesi su Apple, tanto che qualcuno è persino arrivato a definire il lancio di iPhone 14 "a rischio". La società di Cupertino sarà realmente costretta a rallentare i suoi piani? Staremo a vedere: per il momento è presto per sbilanciarsi.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
4
Grattacapi per Apple e gli iPhone: domanda in calo e problemi di distribuzione