Grave attacco hacker negli USA: prese di mira le agenzie federali

Grave attacco hacker negli USA: prese di mira le agenzie federali
di

Grave attacco hacker ai danni delle agenzie federali negli Stati Uniti. Secondo quanto riferito dalla stampa locale, tra cui il New York Times, un gruppo di malviventi informatici russi avrebbe colpito le principali agenzie degli USA, tra cui il Dipartimento del Tesoro e del Commercio.

L'autorevole giornale riferisce che i dipendenti del Tesoro e Commercio sarebbero stati i più colpiti, con i sistemi di posta elettronica violati e la corrispondenza finita tra le mani degli hacker. Ad essere interessate però a quanto pare sarebbero anche altre agenzie statali legate alla sicurezza nazionale, ma non è chiaro se siano stati trafugati dati o informazioni sensibili.

Dal Cremlino, il portavoce Dmitri Peskov ha immediatamente allontanato le accuse ed ha negato fermamente le indiscrezioni di stampa che collegavano gli hacker russi all'attacco. "Nego ancora una votla le accuse. Se gli americani non hanno fatto nulla in proposito per mesi, probabilmente non dovrebbero affrettarsi ad accusare in modo infondato i russi di tutto" ha affermato, riferendosi ad una falla già nota da tempo che sarebbe stata sfruttata proprio dagli hacker per intrufolarsi nei sistemi.

Di recente sono state anche prese di mira le agenzie europee e le società che stanno lavorando sulla distribuzione del vaccino contro il Coronavirus.

Quanto è interessante?
2