I buchi dei cracker "migliorano" davvero la vista? Non potrai crederci

I buchi dei cracker 'migliorano' davvero la vista? Non potrai crederci
di

Tutto nasce in realtà su Reddit, dove un utente ha sollevato un interessante, quanto bizzarro, quesito: guardare attraverso i buchi dei cracker migliora la vista?

"Ero proprio a letto a mangiare cracker e ho deciso di guardare la TV attraverso i buchi del cracker, ho guardato in basso ed ecco che potevo vedere più chiaramente", ha affermato l’utente. Dopo aver visto cosa potranno fare i non vedenti, la domanda sorge spontanea: sarà davvero così?

Conosciuto come effetto stenopeico, si verifica in realtà nel momento in cui di osserva attraverso un piccolo foro. Non parliamo solo di cracker, ma anche di un piccolo foro su un pezzo di carta o tra le dita. La vista? Migliorerà sicuramente… in un certo senso.

"Quando la luce passa attraverso un piccolo foro stenopeico (o pupilla), tutti i raggi non focalizzati vengono bloccati, lasciando solo la luce focalizzata a raggiungere la retina per formare un'immagine chiara", ha spiegato Bisant A. Labib, professore associato al Pennsylvania College of Optometry.

Tuttavia, il “miglioramento” sulla qualità finale dell’immagine non si avrà dunque per tutti i difetti visivi, ma solo per gli errori di rifrazione che possono essere corretti utilizzando ad esempio delle lenti a contatto o degli occhiali.

"La dimensione dell'apertura del foro stenopeico o della pupilla è un fattore da tenere in considerazione. Sebbene vi sia un grande vantaggio nel limitare i raggi marginali e non focalizzati dal raggiungere la retina utilizzando un'apertura piccola, un foro stenopeico o una pupilla troppo piccoli possono causare diffrazione e perdita di risoluzione".

Probabilmente non sarà una scoperta rivoluzionaria come le lenti a contatto alimentate da lacrime, ciononostante come spiega l'optometrista Dr Neal Guymon, in realtà si tratta di una tecnica che viene spesso adoperata dagli specialisti, durante la clinica quotidiana.

"Questa è in realtà una tecnica che usiamo in clinica quando un paziente arriva con la vista offuscata e vogliamo sapere molto velocemente se la visione offuscata è una condizione di rifrazione, il che significa che ha bisogno di occhiali o lenti a contatto. Metteremo degli occhiali stenopeici proprio sopra quell'occhio, e se la loro vista migliora, probabilmente occhiali o lenti a contatto miglioreranno la loro vista".

FONTE: iflscience

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi