Guardava Netflix durante il turno: operatore del 911 mette in pericolo una persona

Guardava Netflix durante il turno: operatore del 911 mette in pericolo una persona
di

Un supervisore del 911 americano ha messo in serio pericolo una donna, che era stata quasi colpita da un proiettile, in quanto durante il turno di lavoro stava guardando Netflix. L'incredibile vicenda ha avuto luogo lo scorso Giugno, e si è conclusa solo di recente dopo quasi sei mesi di indagini interne.

L'incidente si è verificato il 9 Giugno, secondo un rapporto della polizia di Coral Springs in cui si legge che il supervisore della centrale, Julie Vidauddid non ha fatto in modo che la registrazione fosse etichettata dagli operatori come "sparatoria" al posto di "incidente sospetto", il che ha portato ad un ritardo di 34 minuti da parte dei soccorsi.

Guardalupe Herrera, la persona che ha chiamato dal luogo dell'incidente, all'operatore del 911 ha immediatamente segnalato che un proiettile l'aveva quasi colpita attraverso il parabrezza della sua auto. Dopo tre chiamate ed oltre 20 minuti di attesa però è stata costretta ad andare personalmente alla stazione di Polizia, nonostante dal centralino le avessero detto che erano in arrivo i poliziotti.

Gli investigatori hanno scoperto che il supervisore del 911 stava riproducendo "I Am A Mother" su Netflix usando il computer di lavoro al momento della richiesta di soccorso, ma non hanno potuto verificare se stesse effettivamente guardando la pellicola o meno.

Al sergente Dave Kirkland ha però affermato che "non lo stava guardando durante la chiamata", ed aveva avviato la riproduzione solo in background.

In precedenza gli operatori del 911 americani erano autorizzati ad utilizzare internet per affari personali e per lo streaming di video durante i periodi di inattività. La politica però è cambiata per evitare incidenti di questo tipo durante i turni.

La persona che ha sparato ad Herrera è stata accusata di tentato omicidio premeditato.

FONTE: Usatoday
Quanto è interessante?
8