Hacker Cinesi puntano la Camera di Commercio USA, rubati dati sensibili

di

Secondo fonti vicine al The Wall Street Journal, sembra che alcuni hacker Cinesi abbiano colpito di nuovo gli Stati Uniti, questa volta puntando i loro PC contro la Camera di Commercio U.S.A., rubando informazioni su circa tre milioni di membri. Sembra che gli hacker abbiano rubato circa scambi di email di circa sei settimane riguardanti la politica asiatica, con possibile accesso a dati e corrispondenze sensibili di circa dodici mesi. La Camera di Commercio non si è accorta di nulla, fintanto che l'FBI non ha inviato un'avviso relativo alla faccenda, pur non essendo ancora nota l'esatta quantità di dati.

Dopo la violazione, la Camera ha bloccato e distrutto buona parte del suo sistema informatico, rinnovandolo nelle trentasei ore successive. Purtroppo questa non è la prima volta, e probabilmente non sarà l'ultima che il governo U.S.A. viene messo alle strette da questi stratagemmi, ma per ora ci si dedica a recuperare qualche informazione digitale per cercare di capire chi è perchè c'è dietro a quest'attacco.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0